29.12.09

stefinews del 29 dicembre 2009

Alla fine ho ceduto: dopo mesi di curiosità, diffidenza, sospetto e in fin dei conti snobismo, ho ceduto e mi sono iscritta a facebook. Mi ci sono avvicinata come mia nonna al suo primo telefono, timorosa, un pò preoccupata.
Eppure da otto anni con l'aiuto di un amico curo il mio sito(www.stefaniabenatti.it) dove registro la attività e le mie opinioni; ho una newsletter attraverso la quale informo e interloquisco con i miei "contatti" (ora anch'essa approderà su fb); da un po' di tempo, più maldestramente, ho anche aperto una pagina youtube...... E dunque non sono una neofita della comunicazione via web.
Ma facebook è un'altra cosa. Il sito sta lì, chi lo vuole lo cerca e ci va. Facebook è una vetrina interattiva, di proporzioni mondiali; mi ricorda il Grande Fratello, quello di Orwell, ovviamente. Mi inquieta.
Ma mi rendo conto che è un formidabile canale di informazione. E chi vuol fare politica, rappresentare i cittadini nelle istituzioni, così come non può fare a meno del telefono, oggi deve essere pronto ad aggiornare le sue modalità di comunicazione. E anche in questo caso guai ad aver paura di nuove
esperienze.

E allora eccomi qua, ancora titubante e incerta, ma ci sono!
Con l'occasione, tanti auguri di un Anno ricco di novità e innovazioni!

stefania

fine messaggio n.58