PARLIAMONE
PARLIAMONE
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
 Tutti i Forum
 Parliamone
 forum
 Così fan tutti

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
raniero Inserito il - 18/01/2008 : 20:34:12
Così fan tutti: è curiosamente il medesimo titolo di ben tre articoli apparsi oggi su

La Stampa a firma di Lucia Annunziata
http://www.margheritaonline.it/stampa/scheda.php?id_stampa=31805

su la Repubblica a firma di Francesco Merlo
http://www.margheritaonline.it/stampa/scheda.php?id_stampa=31799

sul Corriere della Sera a firma di Gian Antonio Stella
http://www.margheritaonline.it/stampa/scheda.php?id_stampa=31802

Meritano sicuramente una lettura. Ma riassumono bene il pensiero di Mastella: da quando in qua fare pressioni per sistemare un proprio sodale in un certo incarico, ovvero raccomandare qualcuno per un certo posto, o minacciare crisi politiche in caso di mancato accoglimento di queste richieste è reato? Così fan tutti,secondo lui (sic).

Ora che la politica (e non solo in Italia) sia anche gestione del potere è purtroppo vero. Che la politica debba essere soprattutto o soltanto questo, beh, mi dispiace, non ci sto!

Al di la di eventuali reati, che spetta alla magistratura accertare, resta l'immagine di una politica di bassissima lega.
Ma soprattutto, il problema non è soltanto che certi incarichi a nomina politica vengono dati in base alla tessera di partito, ma soprattutto che vengano messi in certi posti degli incompetenti solo perché appoggiati politicamente.
E in tal caso le conseguenze le paghiamo tutti noi cittadini, trovandoci ad avere a che fare con dirigenti inetti, primari ospedalieri incapaci ecc.

Serve una cura: "Demastellare" la politica italiana! Così non fanno tutti! Ricordiamoci di ciò nell'unico momento in cui possiamo contare: votiamo le persone perbene, coloro che fanno politica per passione e non perché è "sempre meglio che lavorare". Amen.

P.S. Segnalo questo ottimo editoriale che sottoscrivo
http://www.margheritaonline.it/stampa/scheda.php?id_stampa=31823

4   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
raniero Inserito il - 02/06/2009 : 13:13:42
Sulla vicenda Noemi è stato detto di tutto di più. Ma come non bastasse, ora abbiamo anche un Presidente del Consiglio che usa i voli di stato per trasportare cantanti e ballerine.
Ha ragione Severgnini: sembra la trama di una striscia di Topolino.
Leggetevi questo gustoso commento
http://www.corriere.it/politica/09_giugno_02/severgnini_96f77002-4f3e-11de-9f09-00144f02aabc.shtml
raniero Inserito il - 18/05/2009 : 14:14:26
Dalla rubrica "Zorro" di Marco Travaglio su "L'Unità"

Sono pazzi questi inglesi

Ricordate l’arresto della signora Mastella a Santa Maria Capua Vetere? E quelli di mezza Udeur campana? E l’avviso di garanzia a Clemente, all’epoca ministro della Giustizia? Era il 16 gennaio 2008. Il presunto Guardasigilli si dimise insultando i magistrati in pieno Parlamento («fanno politica, attaccano la democrazia, è emergenza democratica, giustizia a orologeria») e pretese la pubblica solidarietà della Casta. Fu una standing ovation, una ola da destra a sinistra (salvo Di Pietro, il Pdci e pochi intimi). Lo Statista ceppalonico pontificò per giorni da una tv all’altra, soprattutto a Porca a Porca, insultando il procuratore Maffei («macchietta», «magistrato estremista», «il Csm si occupi di lui») e denunciando i complotti della quadrimurti «De Magistris-Woodcock-Maffei-Annozero». Poi rovesciò il governo Prodi, che non c’entrava nulla. La mejo stampa di regime uscì con titoli tutti uguali, «Così fan tutti», per giustificare i reati dei Mastella’s. Pigi Battista, in tv e sul Corriere, domandò che fine avesse fatto quell’inchiesta che aveva «rovesciato un governo». Ora la Procura di Napoli l’ha accontentato: ha chiesto il rinvio a giudizio di Mastella e famiglia per una serie di concussioni. Sul Corriere, dieci righe a pagina 20. L’imputato Clemente sta per fare l’ingresso trionfale al Parlamento europeo, nel Pdl. Lì gli racconteranno dello sfortunato viceministro della Giustizia inglese, Shalid Malik, cacciato dal governo Brown per una storia di rimborsi usati per comprare una sedia-massaggio e un videoproiettore. Andandosene, ha ammesso: «Ho sbagliato». Sì: paese.
raniero Inserito il - 26/01/2008 : 00:30:40
Naturalmente quello che dici è condivisibile. Il problema è che la politica italiana è diventata in questi ultimi anni sempre più una casta alla quale si accede solo per cooptazione.
Ridare prestigio alla politica è il più importante obbiettivo che il PD deve perseguire: spero davvero che ci riesca!
Credo che non solo il suo successo elettorale, ma il futuro dell'Italia sia legato alla capacità di riavvicinare la gente alla politica, intesa come perseguimento del bene comune e "arte di governo" di una società che sta diventando sempre più individualistica e settaria. La famosa immagine della "Società-mucillaggine" di cui ha parlato il sociologo De Rita nell'ultimo rapporto Censis.
E ricordo anche come l'ultimo rapporto Eurispes (vedi)
http://www.adnkronos.com/IGN/Politica/?id=1.0.1793824354

evidenzi come abbia molta fiducia nei partiti solo il 14,1% degli italiani: ben la metà (50,8%) non si fida per niente, il 33,1% poco, il 9,6% abbastanza. Crolla anche a fiducia per il Parlamento: una maggioranza schiacciante di cittadini, il 75,3%, ne ha poca (48,6%) o nessuna (28,7%).

Ritengo che la speranza di non ritrovarci con Berlusconi di nuovo al governo stia solo nel fatto che il Pd riesca a recuperare la fiducia degli elettori.
E per questo servono volti nuovi, persone credibili e "candide".
Del resto, come noto, il termine candidato deriva proprio dalla toga candida che indossavano nell'antica Roma i "candidati".

Facciamo ognuno la nostra parte: chi si ritiene all'altezza, ponendo la sua candidatura; gli altri svolgendo opera di convincimento nei confronti della gente.
stefano p Inserito il - 25/01/2008 : 22:54:15
le Persone per bene però non sempre ce l'hanno scritto in fronte, viceversa molto spesso irsuti figuri si rivelano angioletti di un candore disarmante. Allora iniziamo con il CANDIDARE gente CANDIDA, e se candidi lo siamo anche noi, buttiamo il cuore oltre l'ostacoletto delle prossime primarie di paese e candidiamoci in forza. E' l'ultima fermata, se non saliamo adesso e proviamo a guidarlo, il treno dei desideri finisce in un binario morto, e dopo ahivoglia a protestare...

PARLIAMONE © 2000-2002 Snitz Communications Go To Top Of Page
Snitz Forums 2000